martedì 31 dicembre 2013

MINI FAMILY

MINI FAMILY: semplicissimo e velocissimo (4-7 anni).
Mattinata divertente. Ideale da portare in viaggio.




PANDEMIA

PANDEMIA: Bel gioco cooperativo, per 2-4 persone!!!
Regole semplici ma non banali.
Comprato ieri e subito giocato. E perso....



  




lunedì 23 dicembre 2013

Tavolo "light"

Continuando nel solco della ipersemplicità, ho realizzato un tavolo leggerissimo da spostare qua e là in casa (e non solo).
Su un foglio in polistirolo denso (quello che non fa palline) 120 cm x 60 cm (con 2 cm di spessore) ho incollato con Vinavil un  panno "Mollettone" verde (quello che si trova nei negozi di casalinghi), delle stesse dimensioni.
Il tutto in pochi minuti.
Si. Ma ora che ci faccio.......???




sabato 26 ottobre 2013

sabato 28 settembre 2013

E non chiamateli "plasticoni"...

Sud e Nord Coreani (IMEX)



Approcci


Sento di dover cambiare molto dell’approccio passato.
Sento che, in fondo, nel mondo del divertimento, ciò che conta è ciò che piace e non ciò che vorremmo ci piacesse. Il concetto (non mio) è più profondo di quel che sembra, e merita una certa riflessione. 
Il primo passo è stato organizzare un semplice luogo in cui giocare, il secondo sarà ritrovarne il gusto originario. 
Amo le miniature in plastica. Soprattutto i tradizionali 1/72.  
Hanno una bellezza insita, anche non dipinti.
Sono miniature indipendenti, libere da obblighi.
Puoi usarle così come sono e sentirti cmq soddisfatto.
Sento di dover armarmi di una buona dose di chissenefreghismo (non menefreghismo, attenzione), distanziarmi da ogni preconcetto limitante, e andare dritto al nocciolo della questione: gusto e divertimento.
Il resto, eventualmente verrà dopo.
Con questo approccio, sono andato in garage alla riscoperta del passato e ho tirato fuori queste miniature della Korean War (IMEX) che da tempo giacevano inutilizzate.
Belle.





giovedì 26 settembre 2013

Si riparte con FUBAR!!!

Riapriamo i battenti. Ieri sera Giorgio ed io abbiamo provato il piccolo regolamento FUBAR WWII. Dopo un quarto d'ora stavamo già facendo la prima battaglia su scenario improvvisato. Si tratta di un regolamento molto essenziale, in cui l'Unità di base può essere una Squadra o un  Fire Group. Lo utilizzeremo come base di partenza su cui costruire il NOSTRO regolamento man mano che giocheremo.
Ne parlerò meglio in futuro, per ora siamo contenti di avere di nuovo un posto per giocare, che era la cosa fondamentale per ritrovare il vecchio entusiasmo.
Notate come il tavolo possa essere diviso in due parti e comodamente riposto, senza smobilitare le forze in campo.






venerdì 20 settembre 2013

Idee semplicissime per chi non ha tempo

Colgo l'occasione per lanciare una sorta di sfida: come fare elementi scenici di estrema semplicità, ma che comunque non dispiacciano alla "vista"?







sabato 27 luglio 2013

Top Dog...


Quando posso continuo ad interessarmi di Wargame.
In maniera generica, per non mollare del tutto la presa.
Continuano ad essere sfornati regolamenti, soprattutto sul mio periodo preferito (WWII).
Come nel mercato dei libri, della musica e dei videogiochi, la gara è quantitativa più che qualitativa e bisogna avere discrete capacità selettive per evitare sprechi.
Nonostante esperienze negative e consigli contrari, resto legato a Crossfire.
Per la sua sincerità senza compromessi e perché ad oltre 15 anni dalla sua pubblicazione, rappresenta ancora una sfida all’ortodossia imperante.
Sarò monotematico, ma faccio una fatica enorme a studiare altri regolamenti.
Mi piace sfogliarli, farmi un’idea delle meccaniche essenziali, guardare le figure, ma mi blocco quando si comincia a scendere nei particolari.
Mi annoio. Moltissimo.
E torno a Crossfire.
Che sia una battaglia persa o meno, mi importa poco.
E’ che sia un regolamento difficile, ancora meno.
E' quello che mi ha opposto meno resistenza, sin dall’inizio.
E tanto mi basta.
Spero solo di battere definitivamente il mio Top Dog per antonomasia: la mancanza di prospettive di gioco.
Per me, il fattore più scoraggiante.
Per non restare completamente sul generico, in quest’estate piena di lavoro e senza un briciolo di tempo, apprezzerò suggerimenti su una decisione di ripartenza: le Miniature.

Questo il ventaglio di possibilità che mi sono dato:

  • 1/72  "Valiant";
  • 15 mm "Plastic Soldier Company";
  • 10 mm "Pendraken".
 Che ne pensate?

domenica 16 giugno 2013

Muffa e Alberi "cheap"

Bentrovati.
Un amico oggi mi ha scritto questa frase: "...anche perchè, parliamoci chiaro: se aspetti ancora qualcuno per il wargame,facciamo la muffa...se non l'abbiamo già fatta!!".
E' molto probabile che abbia ragione, visto i precedenti.
Anche se al momento resto senza prospettive data la mancanza di giocatori e di una valida location, porto avanti il mio vecchio pallino di  un wargame a portata di tasca e soprattutto di tempo.
Ho trovato una soluzione sia economica che molto rapida per realizzare degli alberi abbastanza generici, utili per ambientazioni di vario tipo. Io me li immagino per Crossfire, ma non necessariamente.
Ho usato un piccolo albero di natale (1 Euro) e con una pinzetta ho tagliato i rametti, ottenendone una cinquantina di misure diverse. Poi ho incollato gli alberelli con il "DAS Color" marrone su basette quadrate verdi 4 cm x 4m cm, ritagliate da pannelli già colorati di PVC (avevo pensato anche a tappi di bottiglia di plastica, ma l'effetto, come vedete, è pessimo).
In pochi minuti si fanno decine di alberelli, tenuto conto che non è strettamente necessario usare pennelli e colori.
Di seguito le foto delle varie fasi.  Il soldatino è un 1/72.