martedì 15 maggio 2012

Periodo di riflessione

Ho deciso di staccare dal Wargame.
In modo netto.
I motivi sono tanti.
Primo tra tutti, il lento me inesorabile rarefarsi del tempo di gioco, ridotto ormai a zero.
La parte pittorica e modellistica, invece, era sostanzialmente già cessata da anni.
Ad essere franco, ormai da troppo tempo, non c’è un progetto che mi interessi davvero, che mi prenda e mi appassioni.
Vorrei, ma proprio non c’è.  
La cosa non mi turba. Davvero.
Non voglio continuare solo “a parole”, giusto per non perdere “contatto” con il Wargame.
Trascinarsi per abitudine non ha senso
Non è utile, né divertente.                                                              
Ho letto da qualche parte che per conoscere noi stessi dovremmo imparare a distinguere le cose che ci piacciono davvero da quelle che, per qualche ragione, vorremmo tanto che ci piacessero.
Le prime sono passioni reali, le seconde illusioni a scadenza.
Chissà.......

Per ora vi saluto. E buon Wargame a tutti!!!

7 commenti:

  1. A volte un periodo di pausa ci fa bene, in fondo questo è un hobby, non deve mica essere un lavoro!

    Spero però che riprenderai presto la verve di giocare! :D

    A presto!

    RispondiElimina
  2. Il volere che una cosa ci piaccia non è indice di saggezza, al massimo si può sopportare.
    Se una cosa piace vuol dire che ci fa star bene.
    Il problema è se si cerca troppo accanitamente. Non ti preoccupare, io aspetto sempre i resoconti della superlega...
    Ad ogni modo tornerai a wargameggiare prima di quanto tu pensi...
    Salutissimi.
    Marzio.

    RispondiElimina
  3. ti capisco, wargame senza "game" è oggettivamente un controsenso! In bocca al lupo

    RispondiElimina
  4. per fortuna che c'abbiamo il subbuteo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...uhm...dipende cosa intendi per "fortuna"...

      Elimina
  5. bah... onestamente non ti capisco... secondo me ti fai troppe seghe mentali... il wargame è un hobby, hai voglia di fare lo fai, hai altro per la testa fai altro... se i tuoi compagn di gioco "resistono" alle tue fluttuazioni (per non chiamarle paturnie!) quando avrai di nuovo voglia magari avrai ancora degli avversari... anni fa ti lamentavi del deserto ludico che avevi intorno a te... adesso hai dei compagni di giochi e smetti di giocare... contento tu !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accetto il rimprovero, anche se è un tantino fuori contesto.

      Elimina